Storia di una Principessa

C'era una volta la liquirizia di Calabria...

La storia di questa preziosa radice ha inizio nella seconda metà del Seicento.

 

Fin da subito viene riconosciuta la superiorità della liquiriza proveniente da questa regione rispetto a quelle di altra origine. A partire dalla seconda metà dell'Ottocento si registrano i primi tentativi di contraffazione, tanto che le liquirizie di Calabira iniziarono ad essere marchiate con lo stemma del casato o il nome del produttore per identificarne la provenienza.

Il primato di qualità è confermato da alcune fonti storiche: in una relazione del Dipartimento di Stato americano del 1885 dal titolo "The licorice plant" nel quale si classificano le diverse tipologie di radice in base alla loro origine e alla loro dolcezza si afferma che: "Turchia, decisamente amara; Grecia, amara ma non così amara come quella turca; Sicilia, dolce ma meno di quella spagnola; Spagna, ricca e dolce; Italia, più ricca e dolce di tutte".

L'edizione dell'Enciclopedia britannica del 1928 specifica la superiorità della liquirizia di provenienza calabrese affermando: "la preparazione industrisle dell'estratto è molto diffusa lungo tutta la costa mediterranea, ma la qualità maggiormente apprezzata in Inghilterra è made in Calabria".

 

Unanimamente acclamata:

Principessa di Calabria

In tutto il mondo era rinomana tanto che una Pincipessa per tutti era diventata.

Da sempre è sempre contesa tra i mercanti dell’Ottocento come merce rara e preziosa. Esperti e ricercatori ne hanno evidenziato
le proprietà organolettiche, mentre gli intenditori la venerano come una dolce “reliquia”.

Il segreto della liquirizia di Calabria si cela nella radice.

L'influsso del clima e dell'ambiente calabresi hanno contribuito alla creazione di una pianta dal profilo fitochimico unico con delle proprietà e delle caratteristiche non riscontrabili in nessun'altra pianta di diversa origine.

Lei era l'unica nel suo genere

Tra tutte le liquirizia lei è

da sempre la più buona e la più dolce.

 

L'elemento che più di tutti dalle altre la distingue è la Glicirrizina, elemento caratteristico della pianta che influisce sulla pressione arteriosa. La liquirizia di Calabria è l'unica che ha concentrazioni inferiori rispetto alle liquirizie di diversa provenienza.

Ed alla fine la sua unicità universalmente venne riconosciuta

Grazie all'unione di diverse imprese calabresi la liquirizia di Calabria nel 2011 ha ottenuto il riconoscimento da parte dell'Unione Europea del marchio D.O.P.

Ma che cosa significa D.O.P.?

D.O.P.: Denominazione di Origine Protetta, marchio di tutela attribuito dall’Unione europea agli alimenti le cui peculiari caratteristiche qualitative dipendono essenzialmente o esclusivamente dal territorio in cui crescono e vengono prodotti.

Il riconoscimento di tale marchio conferma l'unicità della liquirizia di Calabria rispetto alle liquirizie di altra origine.

 
 

© 2016 by TORCH.

Eurospital Spa - Via Flavia 122 - 34137 Trieste - P.IVA: 00047510326 C.S € 2582000 CF e Reg. Impr. 00047510326 - REA TS 38955